Il ruolo del dermatologo plastico


Il dermatologo plastico per prima cosa osserva la cute del paziente eseguendo un vero e proprio check-up clinico-strumentale per identificare lo stato ed i fabbisogni della pelle. Individua i i veri inestetismi, spiega al paziente le possibili soluzioni terapeutiche ed i reali risultati raggiungibili. Se necessario prescrive l’uso di integratori dietetici utili al benessere cutaneo e consiglia i dermocosmetici più adatti.
I problemi che più comunemente il dermatologo plastico si trova ad affrontare sono: l’invecchiamento cutaneo, le calvizie e i defluvia, le ipertricosi, le discremie, la vitiligine, l’acne e i suoi postumi, le smagliature, la cellulite, le cicatrici e i cheloidi, tutti gli inestetismi cutanei.